Archivi categoria: didattica

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 21: Esercizio di consolidamento (Es. 13)

Esercizio utile per consolidare le competenze acquisite nelle prime 17 lezioni

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Questo pezzo è scritto in 4 quarti (compare la lettera C vicino alla chiave di violino), ovvero ogni battuta vale quattro quarti quindi 4 battiti da 1.

La destra parte con il pollice sul Do Alto. La sinistra parte con il mignolo sul Do Centrale.

La mano va posizionata in questo modo:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Do Centrale
  • Anulare sul Re
  • Medio sul Mi
  • Indice sul Fa
  • Pollice sul Sol

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 20: Esercizio di consolidamento (Es. 12)

Esercizio utile per consolidare le competenze acquisite nelle prime 17 lezioni

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Questo pezzo è scritto in 4 quarti (compare la lettera C vicino alla chiave di violino), ovvero ogni battuta vale quattro quarti quindi 4 battiti da 1.

La destra parte con il pollice sul Do Alto. La sinistra parte con il mignolo sul Do Centrale.

La mano va posizionata in questo modo:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Do Centrale
  • Anulare sul Re
  • Medio sul Mi
  • Indice sul Fa
  • Pollice sul Sol

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 19: Esercizio di consolidamento (Es. 11)

Esercizio utile per consolidare le competenze acquisite nelle prime 17 lezioni

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Questo pezzo, come il precedente, è scritto in 3 quarti, ovvero ogni battuta vale tre quarti quindi 3 battiti da 1.

La sinistra esegue solo una nota, il Sol.

La destra parte con il pollice sul Do Alto. Seguendo l’esempio precedente, prova a suonare questo pezzo direttamente a mani unite suonando le note (giuste) con le dita (giuste) seguendo sempre il concetto di allineamento delle due mani che in questo esercizio è sempre:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Re
  • Anulare sul Mi
  • Medio sul Fa
  • Indice sul Sol
  • Pollice sul La

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 18: Esercizio di consolidamento (Es. 10)

Esercizio utile per consolidare le competenze acquisite nelle prime 17 lezioni

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Il pezzo è scritto in 3 quarti, ovvero ogni battuta vale tre quarti quindi 3 battiti da 1.

La sinistra esegue solo una nota, il Sol.

La destra parte con il pollice sul Do Alto. Prova a suonare questo pezzo direttamente a mani unite suonando le note (giuste) con le dita (giuste) seguendo sempre il concetto di allineamento delle due mani che in questo esercizio è il seguente:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Re
  • Anulare sul Mi
  • Medio sul Fa
  • Indice sul Sol
  • Pollice sul La

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 17: Il tuo primo esercizio con la diteggiatura non sempre indicata (Es. 9)

Imparerai a mettere le dita giuste sui tasti anche quando, talvolta, non troverai il numerino sopra la nota.

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Fino ad ora hai visto spartiti con indicata la diteggiatura in tutte le note. Sappi che questo non è la norma! Infatti spesso troverai note che non hanno il numerino sopra di esse. 

Prendiamo ad esempio l’esercizio n° 9 del mio metodo.

La prima battuta ha tutte le dita scritte.

La seconda battuta ti indica il quinto dito sul Sol Alto ed il pollice su Do Alto, poi non compare più alcuna diteggiatura.

Ti ricordi il concetto di allineamento delle dita? Se hai posizionato il pollice sul Do Alto, dovresti avere tutte le dita già posizionate in questo modo:

  • l’indice sul Re Alto
  • il medio sul Mi Alto
  • l’anulare sul Fa Alto
  • il mignolo sul Sol Alto

Quando eseguirai una nota senza la diteggiatura indicata dovrai usare il dito che è posizionato sopra di essa. In altre parole, devi cercare di muovere la mano il meno possibile, usando, quando puoi, le dita già posizionate. 

Tornando al nostro esercizio… sulla prima battuta niente da dire, hai tutto scritto. Sulla seconda battuta hai indicato il mignolo sul Sol Alto ed il pollice sul Do Alto. Sulla terza nota della seconda battuta con la mano destra non hai più il dito indicato, ma hai già il pollice sul Do Alto, quindi continuerai a suonare gli altri Do con il pollice.

Andiamo alla terza battuta. Devi suonare quattro Re Alti di fila. Avevi il pollice sul Do Alto, quindi il Re Alto lo farai con l’indice, in quanto è la nota subito a destra, dove avresti già dovuto avere il relativo indice allineato sopra di essa.

Andiamo alla quarta battuta. Devi suonare quattro Mi Alti di fila. Avevi l’indice sul Re Alto, quindi il Mi Alto lo farai con il dito successivo ovvero il medio.

Tutte le altre note seguono questa regola. La mano destra resta allineata in questa posizione:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

La mano sinistra ha solo una nota da suonare con l’indice. Devi mettere l’indice sul Sol, e allineare la mano in questo modo:

  • Indice sul Sol
  • Pollice sul La
  • Medio sul Fa
  • Anulare sul Mi
  • Mignolo sul Re

Ricorda sempre di eseguire l’esercizio prima a mani separate, e solo quando avrai imparato bene la parte di ciascuna mano, allora potrai studiare il pezzo a mani unite!

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 16: Suonare diverse melodie con le due mani (Es. 8)

Con questo esercizio imparerai a suonare diverse melodie con le due mani insieme

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

L’esercizio successivo che dovrai studiare è il seguente, il n° 8 (è l’esercizio n° 7 del Beyer). 

Fino ad ora hai praticamente eseguito le stesse note con le due mani, solamente ad altezza diversa. Se facevi un Do Alto con la mano destra, eseguivi un Do Centrale con la mano sinistra. Se suonavi un Sol Alto con la mano destra, suonavi sempre un Sol con la sinistra, seppur più basso. Non ti è mai capitato di fare ad esempio un Sol con la mano destra e un Mi con quella sinistra. Oppure non ti è mai capitato di suonare una nota da 1 con la destra e una da 2 con la sinistra contemporaneamente. Ora è arrivato questo momento!

Analizziamo insieme l’esercizio 8. Le prime quattro battute sono semplici e le sai sicuramente già fare.

A battuta 5 la destra farà 4 note da 1 battito. La sinistra invece suonerà un Do Centrale da 4.

Questa battuta va eseguita così: il Do Alto e il Do Centrale vanno suonati insieme, poi si mantiene premuto il Do Centrale con la mano sinistra e si suonano le rimanenti tre note della battuta con la mano destra. 

La battuta successiva è invertita: la destra ha un Do Alto da quattro mentre la sinistra fa 4 note. Qui il Do Alto e il Do Centrale vanno sempre suonati insieme, poi si mantiene premuto il Do Alto con la mano destra e si suonano le rimanenti tre note della battuta con la mano sinistra. 

Andiamo alla battuta successiva. All’inizio troviamo uno strano simbolo nel pentagramma relativo alla mano destra: è il simbolo di una pausa ()

Nel pentagramma, oltre le note, troviamo anche le pause, ovvero dei momenti dove “occorrerà stare in silenzio”, ovvero “non suonare alcuna nota”. Questo significa fare una pausa.

Facciamo un esempio.

Il simbolo  indica una pausa che vale 1, ovvero 1 battito. 

Quindi nella battuta 7, sul primo battito (o quarto) dovrai suonare il Do Centrale con la mano sinistra (e nulla con la destra), poi insieme il Mi Alto (mano destra) e il Mi centrale (mano sinistra), poi il Sol Alto e il Sol centrale, ed infine sempre il MI Alto e il Mi centrale.

Prima di eseguire l’esercizio, sia a mani separate che a mani unite, posiziona correttamente le mani nel seguente modo:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Do Centrale
  • Anulare sul Re
  • Medio sul Mi
  • Indice sul Fa
  • Pollice sul Sol

Ricorda sempre di eseguire l’esercizio prima a mani separate, e solo quando avrai imparato bene la parte di ciascuna mano, allora potrai studiare il pezzo a mani unite!

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 15: Le battute e l’unità di tempo

Imparerai cos’è la battuta musicale e il significato della frazione e della lettera C all’inizio del pentagramma. Inoltre imparerai a conoscere l’unità di tempo e l’unità di misura di uno spartito o parte di esso.

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Se osservi uno spartito, all’inizio di ogni pentagramma, a sinistra subito dopo la chiave di violino, troverai sempre o una frazione numerica oppure una lettera C.

Partiamo dalla frazione. La nota sotto (il denominatore) è spesso un 4 e rappresenta l’unità di tempo. 

Il 4 o “quarto” rappresenta la durata di una nota che vale 1, cioè quella con il pallino nero e il gambo. Viene chiamato “quarto” perché, rapportato alla nota che vale 4 (quella con il pallino tutto bianco senza la gambetta), dura un quarto di essa. 

L’unità di tempo è il singolo battito, ovvero la durata della nota che vale 1.

La nota sopra (numeratore), indica quanti quarti (quindi quanti battiti che valgono 1) ci sono nella battuta, ovvero nello spazio delimitato tra due righe verticali. In musica la durata complessiva della battuta viene chiamata unità di misura.

La frazione che si trova all’inizio di uno spartito si può leggere così: una battuta dura x unità di tempo dove:

  • x rappresenta il numeratore
  • l’unità di tempo, se è 4, indica la durata di una nota che vale 1.

Ad esempio, la frazione 4/4 si legge così: una battuta dura 4 (numeratore) note da 1 battito (denominatore, perché c’è il 4) quindi dura 4 quarti ovvero 4 battiti. Tutte le battute del pezzo, salvo indicazione contraria di una nuova frazione, dureranno 4 battiti.

Vediamo alcuni esempi:

La frazione è 4/4, quindi ogni battuta dura 4 (numeratore) quarti (denominatore) cioè 4 note da 1 battito. Ogni battuta dura 4 battiti.

Vediamo un altro esempio:

La frazione è 2/4, quindi ogni battuta dura 2 (numeratore) quarti (denominatore) cioè 2 note da 1 battito. Ogni battuta dura 2 battiti.

Sembrava difficile, ma come puoi vedere non lo è affatto. 

La lettera C ad inizio pentagramma equivale alla dicitura 4/4.

Alla fine, le battute non sono altro che dei raggruppamenti di note che valgono la stessa unità di misura (quindi, considerando costante la durata dei battiti, hanno tutte la stessa durata).

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 14: Esercizio di consolidamento (Es. 7)

Consoliderai quello che hai imparato nelle lezioni precedenti

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Vediamo ora l’esercizio n° 7. In questo esercizio trovi note da 2, note da 1 e anche delle note da 3.

Non c’è nulla di nuovo rispetto agli esercizi precedenti. Ti serve solamente per consolidare quello che hai imparato fin’ora!

Prima di eseguire l’esercizio, sia a mani separate che a mani unite, posiziona correttamente le mani nel seguente modo:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Do centrale
  • Anulare sul Re
  • Medio sul Mi
  • Indice sul Fa
  • Pollice sul Sol

Ricorda sempre di eseguire l’esercizio prima a mani separate, e solo quando avrai imparato bene la parte di ciascuna mano, allora potrai studiare il pezzo a mani unite!

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 13: Esercizio sulla nota che vale 3 battiti e su quella che vale 1 battito (Es. 6)

Imparerai a suonare la nota che vale 3 battiti e quella che vale 1 battito.

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Vediamo ora l’esercizio n° 6.

Una nota bianca con una gambetta (indifferentemente se verso l’alto o verso il basso) seguita da un puntino sulla destra vale tre battiti. Quando la suoni dovrai tenere premuto il tasto per la durata di tre battiti: conterai “uno, due, tre” e poi lascerai il dito dal tasto.

oppure = vale tre battiti

Una nota nera con una gambetta (indifferentemente se verso l’alto o verso il basso) dura un battito. Quando la suoni dovrai tenere premuto il tasto per la durata di un battito: conterai “uno” e poi lascerai il dito dal tasto.

oppure = vale un battito

Ora hai tutti gli elementi per poter suonare l’esercizio. L’esercizio è composto da note che valgono 3 seguite da note che valgono 1 battito. Attenzione alla terzultima nota che vale 2, la penultima vale nuovamente 2 e l’ultima invece vale 4!

Ricordati sempre di scaricare il PDF degli esercizi!

Prima di eseguire l’esercizio, sia a mani separate che a mani unite, posiziona correttamente le mani nel seguente modo:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Do centrale
  • Anulare sul Re
  • Medio sul Mi
  • Indice sul Fa
  • Pollice sul Sol

Ricorda sempre di eseguire l’esercizio prima a mani separate, e solo quando avrai imparato bene la parte di ciascuna mano, allora potrai studiare il pezzo a mani unite!

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso

Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 12: Esercizio sulla nota che vale 2 battiti (Es. 5)

Imparerai a suonare la nota che vale 2 battiti.

SCARICA QUI IL PDF DEGLI ESERCIZI

Vediamo ora l’esercizio n° 5 del mio corso base di pianoforte.

L’esercizio è moto simile al precedente, questa volta, però, le note che dovrai suonare sono dei pallini bianchi con una gambetta.

Una nota bianca con una gambetta (indifferentemente se verso l’alto o verso il basso) dura due battiti. Quando la suoni dovrai tenere premuto il tasto per la durata di due battiti: conterai “uno, due” e poi lascerai il dito dal tasto.

oppure = vale due battiti

Ricorda sempre che tra una nota e l’altra non ci devono essere interruzioni: dovrai contare i “uno, due, uno, due, uno, due, uno, due, uno, due, ecc…. Sul primo “uno, due” farai la prima nota, sul secondo “uno, due” la seconda nota, e così via.

Attenzione all’ultima nota dell’esercizio che vale 4!

Prima di eseguire l’esercizio, posiziona correttamente le mani nel seguente modo:

Mano destra:

  • Pollice sul Do Alto
  • Indice sul Re Alto
  • Medio sul Mi Alto
  • Anulare sul Fa Alto
  • Mignolo sul Sol Alto

Mano sinistra:

  • Mignolo sul Do centrale
  • Anulare sul Re
  • Medio sul Mi
  • Indice sul Fa
  • Pollice sul Sol

Ricorda sempre di eseguire l’esercizio prima a mani separate, e solo quando avrai imparato bene la parte di ciascuna mano, allora potrai studiare il pezzo a mani unite!

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso