Corso Base di Pianoforte Gratuito, Lezione 15: Le battute e l’unità di tempo

Imparerai cos’è la battuta musicale e il significato della frazione e della lettera C all’inizio del pentagramma. Inoltre imparerai a conoscere l’unità di tempo e l’unità di misura di uno spartito o parte di esso.

Il materiale didattico del corso è disponibile qui: clicca per scaricare il PDF degli esercizi

Se osservi uno spartito, all’inizio di ogni pentagramma, a sinistra subito dopo la chiave di violino, troverai sempre o una frazione numerica oppure una lettera C.

Partiamo dalla frazione. La nota sotto (il denominatore) è spesso un 4 e rappresenta l’unità di tempo. 

Il 4 o “quarto” rappresenta la durata di una nota che vale 1, cioè quella con il pallino nero e il gambo. Viene chiamato “quarto” perché, rapportato alla nota che vale 4 (quella con il pallino tutto bianco senza la gambetta), dura un quarto di essa. 

L’unità di tempo è il singolo battito, ovvero la durata della nota che vale 1.

La nota sopra (numeratore), indica quanti quarti (quindi quanti battiti che valgono 1) ci sono nella battuta, ovvero nello spazio delimitato tra due righe verticali. In musica la durata complessiva della battuta viene chiamata unità di misura.

La frazione che si trova all’inizio di uno spartito si può leggere così: una battuta dura x unità di tempo dove:

  • x rappresenta il numeratore
  • l’unità di tempo, se è 4, indica la durata di una nota che vale 1.

Ad esempio, la frazione 4/4 si legge così: una battuta dura 4 (numeratore) note da 1 battito (denominatore, perché c’è il 4) quindi dura 4 quarti ovvero 4 battiti. Tutte le battute del pezzo, salvo indicazione contraria di una nuova frazione, dureranno 4 battiti.

Vediamo alcuni esempi:

La frazione è 4/4, quindi ogni battuta dura 4 (numeratore) quarti (denominatore) cioè 4 note da 1 battito. Ogni battuta dura 4 battiti.

Vediamo un altro esempio:

La frazione è 2/4, quindi ogni battuta dura 2 (numeratore) quarti (denominatore) cioè 2 note da 1 battito. Ogni battuta dura 2 battiti.

Sembrava difficile, ma come puoi vedere non lo è affatto. 

La lettera C ad inizio pentagramma equivale alla dicitura 4/4.

Alla fine, le battute non sono altro che dei raggruppamenti di note che valgono la stessa unità di misura (quindi, considerando costante la durata dei battiti, hanno tutte la stessa durata).

Qui trovi la stessa lezione su Youtube! Non dimenticarti di iscriverti al mio canale per rimanere aggiornato su tutti i nuovi contenuti!  🙂

Vai all’indice del corso